Turismo. Il progetto “La Strada del Lago” apre anche a Manziana e Canale Monterano

228

Un valore economico del turismo sui laghi di un miliardo e 633 mila euro nel 2012 pari all’8,4 per cento del valore nazionale del turismo complessivo, il 4 per cento dei vacanzieri italiani ed il 14 per cento di stranieri sulla quota nazionale che si recano in mete turistiche lacustri, un aumento di posti letto, tra alberghiero ed extra-alberghiero, con una punta di ben +252,2 grazie ai nuovi bed&breakfast, una permanenza media di 7,41 notti sul lago di Bracciano, una soddisfazione del turista, in una scala da 1 a 5, di 4,24.

Sono questi i numeri che confermano come sul lago di Bracciano il turismo possa essere una risorsa e che dimostrano come, rispetto ai competitor più diretti, come il lago di Garda e il lago Trasimeno sia necessario lavorare per ottimizzare il sistema e creare sinergie.

Il lago di Bracciano
Il lago di Bracciano

I dati, tratti da Banca Italia, indagine campionaria sul turismo internazionale, dal Rapporto Impresa Turismo 2013 di Unioncamere e da una indagine effettuata sul campo dalla Consulta Sviluppo Economico del Comune di Bracciano, indicano che sul lago di Bracciano creare lavoro nel settore del turismo si può.

E’ su questa convinzione che è stata tracciata “La Strada del Lago”, un progetto di valorizzazione turistica presentato ufficialmente il 14 dicembre scorso nella cornice del Museo Storico dell’Aeronautica di Vigna di Valle e che nasce da un protocollo d’intesa tra i Comuni di Bracciano, Anguillara, Trevignano Romano, Manziana, Canale Monterano, il Parco Regionale Bracciano-Martignano e il Consorzio Lago Bracciano. Molti enti locali uniti per indicare un percorso da seguire.

In questa ottica rientrano le iniziative programmate. In primo luogo quella della gestione unica, mediante l’affidamento a un organismo privato, dei Punti di Informazione Turistica del territorio i quali dovranno promuovere insieme il lago, il territorio, ma anche un calendario unico di eventi e manifestazioni della tradizione e della cultura del territorio. Tra gli obiettivi anche l’intensificazione delle presenze nelle fiere internazionali del turismo e l’intercettazione del grande bacino di utenza del settore crocieristico, oltre a un aggancio con il crescente turismo religioso trainato dalla popolarità di Papa Francesco.

Il progetto “La Strada del Lago”, che apre ai Comuni di Manziana e Canale, la collaborazione già avviata con il progetto “Destinazione Lago”, indica inoltre la via della formazione di giovani e operatori per la creazione di una maggiore cultura dell’accoglienza in grado di costituire il valore aggiunto rispetto ad un territorio che può vantare eccellenze ambientali, storiche e culturali.

In una riunione tra gli assessori incaricati che si è tenuta questa settimana è stato concordata, a partire da gennaio 2014, l’apertura di uno sportello informativo – operativo per due pomeriggi a settimana – presso il Comune di Manziana per dare supporto e sostegno a quanti vogliano avviare sul territorio una struttura ricettiva.

Inoltre gli amministratori, a partire da gennaio, hanno concordato di avviare il coinvolgimento nel progetto delle strutture ricettive già esistenti e delle strutture museali e culturali locali per dare il via, anche attraverso il ricorso a gruppi di lavoro, ad una progettualità condivisa mirata alla valorizzazione della risorsa turistica e alla promozione del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui