Una copia della Costituzione a tutti gli alunni di Cerveteri

556

Archivio

È cominciata oggi, giovedì 4 aprile, con la visita alle classi della Salvo d’Acquisto, la consegna di una copia della Costituzione Italiana agli alunni di tutte le scuole di Cerveteri. Questa mattina il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci e il vicesindaco con delega alla Scuola Giuseppe Zito hanno incontrato i ragazzi e le ragazze della scuola media Salvo D’Acquisto per donare ad ognuno di loro una copia della Costituzione.
“È sempre bello incontrare i nostri ragazzi – ha detto il sindaco Pascucci – perché da loro si impara sempre qualcosa. Ma anche noi ​’adulti’ vorremmo trasmettere loro qualcosa di importante. Abbiamo scelto di donare una copia della Costituzione della Repubblica Italiana perché in questo grande libro della Democrazia sono contenuti i diritti, i valori, e chiaramente i doveri, che possono veramente aiutarci a crescere sani e robusti. La nostra Carta Costituzionale è molto più che un insieme di regole: è un’appassionata enunciazione dei Principi che costituiscono le fondamenta della nostra società. È l’affermazione della Democrazia e dei sui primi presupposti che sono la Libertà e la Solidarietà sociale. E non è solamente un patto tra le persone, ma un impegno continuo e quotidiano, un quadro di riferimento per affrontare le sfide attuali e quelle si ripetono nel tempo”.
“La Carta Costituzionale – ha aggiunto il vicesindaco Giuseppe Zito – continua ancora oggi, e deve farlo sempre, a testimoniare il tragico passato su cui si è lentamente e gradualmente costruita l’Italia. Non dobbiamo mai dimenticare la voglia di riscatto, il bisogno di Diritti, la ricerca della pace sociale che hanno mosso la mano dei nostri Padri costituenti, all’indomani della Seconda Guerra Mondiale e di tutti i suoi orrori. La Carta costituzionale riconosce esplicitamente la dignità di ogni cittadino nel suo essere donna, uomo, persona meritevole di tutela, individuo uguale, ma intimamente diverso, a tutti i propri simili. Racconta la forma e la struttura dello Stato ma soprattutto definisce le aspirazioni di tutti noi. Il nostro invito alle classi è di leggere la Costituzione come fosse un buon libro. I nostri insegnanti sapranno come farcene innamorare. Al corpo docente e alle dirigenze scolastiche va il nostro migliore augurio di buon lavoro”.
La consegna delle copie della Costituzione proseguirà con la visita di domani, venerdì 5 aprile, alla Scuola Giovanni Cena; giovedì 11 saranno consegnate le Costituzioni agli studenti dell’Istituto Don Milani di Valcanneto e de I Terzi; lunedì 15 è previsto l’incontro con le classi delle scuole di Viale dei Tirreni e di Via Castel Giuliano a Cerenova.

Fonte/Autore: redazione