A fine settembre dopo 11 anni chiude Tetto Azzurro di Roma

Archivio

Un convegno per raccontare 11 anni di impegno per la cura dei bambini. Un percorso di crescita nell’impegno per la prevenzione e l’intervento per contrastare l’abuso e il maltrattamento dei minori, quello svolto dal Centro Provinciale “G. Fregosi”. “Tetto Azzurro di Roma: 11 anni di impegno e di responsabilità per i diritti e la cura dei bambini”. Undici anni dalla parte dei bambini: un’esperienza da raccontare e rilanciare nonostante l’imminente chiusura del Tetto Azzurro.
Il 30 settembre, infatti, il Centro Polifunzionale di Roma, in servizio h24 per l’accoglienza e la gestione in emergenza di casi che coinvolgono bambini in situazioni di abuso sessuale, fisico, e psicologico, cesserà il suo servizio.
Il bando provinciale 2010, infatti, prevede una forte limitazione delle attività, escludendo di fatto il modello e gli strumenti di intervento messi a punto e utilizzati da Telefono Azzurro nel corso degli anni, che hanno fatto del Tetto Azzurro un centro di eccellenza. Presenti all’incontro, oltre agli operatori del Tetto Azzurro e al Presidente di Telefono Azzurro, Prof. Ernesto Caffo, esponenti del mondo politico, giuridico e scientifico. Nel corso della mattinata verrà presentata una pubblicazione sull’esperienza del Centro, testimonianze e alcuni tra i casi più significativi.

Fonte/Autore: Tetto Azzurro