Erri De Luca ci parla della sua Napoli e degli anni di piombo (rame)

Archivio

Negli ultimi due video dell​’intervento di Erri De Luca che proponiamo, lo scrittore affronta il suo rapporto un la montagna e in special modo con la montagna che terrorizza Napoli: il Vesuvio. Racconta di quando i francesi invasero la cittò nel 1789 e trovarono la resistenza eroica di un popolo che si dovette difendere in una città non fortificata. Il più forte esercito d​’europa, guidato da napoleone, riuscì ad avere la meglio sui napoletani grazie ad uno stratagemma militare. Il patrono di questa città fu sempre San Gennaro, tranne che nel periodo Borbonico dove venne sostituito da San Francesco da Paola. Ma fu per poco tempo e proprio grazie eruzione del Vesuvio, i Borboni si convinsero che fosse meglio ripristinare San Gennaro e lasciare San Francesco ai calabresi.
Comunque l​’amore per le montagne gli deriva dalla passione che il padre gli seppe trasmettere. Arruolato come alpino nella seconda guerra mondiale il padre di Erri non raccontò mai nulla della guerra ma solamente la sua felicità e il suo affetto per i monti.

<object width=”480” height=”385”><param name=”movie” value=”http://www.youtube.com/v/B84zBUDP9_Y&hl=it_IT&fs=1&”><param name=”allowFullScreen” value=”true”><param name=”allowscriptaccess” value=”always”><embed src=”http://www.youtube.com/v/B84zBUDP9_Y&hl=it_IT&fs=1&” type=”application/x-shockwave-flash” allowscriptaccess=”always” allowfullscreen=”true” width=”480” height=”385”></object>

Nell​’ultimo video Erri ci parla della sua scrittura e del suo essere narratore e attore della stessa storia. Racconta della sua esperienza negli anni di piombo o come ama dire lui di rame, perchè è il materiale che lavorano gli zingari e loro un pò lo erano. Quel mondo a due sole facce (parte americana e parte sovietica) ti obbligava a schierarti e a partecipare attivamente alla fase politica. Lui fu un attivista della sinistra rivoluzionaria italiana di questo paese per diversi anni ed ora il suo impegno continua nella letteratura di resistenza.

<object width=”480” height=”385”><param name=”movie” value=”http://www.youtube.com/v/ELQliyobuDk&hl=it_IT&fs=1&”><param name=”allowFullScreen” value=”true”><param name=”allowscriptaccess” value=”always”><embed src=”http://www.youtube.com/v/ELQliyobuDk&hl=it_IT&fs=1&” type=”application/x-shockwave-flash” allowscriptaccess=”always” allowfullscreen=”true” width=”480” height=”385”></object>

Fonte/Autore: Roberto Daffinà