La violenza si può nascondere dietro gesti e parole d​’amore?

Archivio

”La violenza invisibile” si inizierà mercoledì 15 con il vernissage alle ore 21, proseguendo alle ore 22 con la presentazione di tutti i video in concorso per concludere la serata nello spazio esterno con Djset mercy Far (Suoni dedicati al Dub e alle sue inflenze). Nei giorni dal 16 al 18 settembre la mostra sarà aperta dalle ore 16 alle ore 24 e l​’ingresso è gratuito. La rassegna prosegue con il convegno di giovedì 16 alle ore 19 su ”Video arte e mercato. Come orientarsi?” mentre il giorno successivo ci sarà un dibattito su ”Affinità e divergenze tra Video Arte Monocanale e Video Installazione”
*Video in Concorso*:
Unforgethable Memory di Liu Wei (Cina, 2009, 7​’40”)
Untitled di Agustin Sanchez (Italia/Messico, 2010, 2​’00)
Ich bin…du bist di Elena Bellantoni (Germania/Italia, 2010, 5​’00”)
Untitled di Elisabetta Di Sopra (Italia, 2007, 1​’20”)
Whether di Hillerbrand e Magsamen (USA, 2010, 6​’00”)
For, from where we came di Giulio Squillacciatti (Italia, 2008, 7​’46”)
Healing di Giuseppe Di Bella (Regno Unito/Italia, 2009, 8​’00”)
La Pitta di Francesco Vaccaro e Roberto Daffinà (Italia, 2004, 7​’05”)
Tehran di Noemi Sjoberg (Spagna/Svezia, 2005, 5​’11”)
*Video Fuori Concorso*:
Another Finger Exercize di Szacsva Y Pal (Ungheria/Romania, 2005, 7​’31”)
Il Condannato Geografico di Maziar Mokhtari Mobarakeh (Italia/Iran, 2010, 1​’18”)
Souvenir °3 family portrait di Loredana Longo (Italia, 2009, 7​’16”)
Band-Aid di Maria Nikolaidou (Grecia/Canada, 2010, 0​’58”)
Nei secoli proteggi di Stefano latini (Italia,2004, 3​’43”)
Informazione elettorale di matteo Davide Valenti (Italia, 2010, 7​’32”)
L​’ignobile rosso di Francesco Orazzini (Italia, 2010, 4​’00”)
Local boys di Pietro Mele (Italia,2010, 7​’08”)

Fonte/Autore: Lagone