Il calendario di Miss Italia sarà realizzato dall​’artista fotografo Bob Krieger

Archivio

Un artista fotografo, il maestro Bob Krieger, sarà l’autore del Calendario 2011 di Miss Italia. Realizzato a Milano nelle giornate del 16 e 17 settembre, sarà totalmente dedicato alla ragazza appena eletta. È un album d’arte: il volto sarà sempre riconoscibile, le altre parti del corpo della ragazza saranno invece frutto dell’interpretazione di Krieger, che segue la linea d’ispirazione di questa fase della sua attività. Il calendario sarà esposto nella Galleria d’Arte Contemporanea italiana ​’Imago’, nel cuore artistico, culturale e storico di Londra. Nella città, da anni culla e crocevia privilegiato dei principali fermenti creativi di tutto il mondo, il direttore Daniele Pescali ha dedicato una mostra a Krieger proprio in questo periodo, allestita su tre piani ed esposta per quattro mesi. IMAGO Art Gallery si trova al numero 4 di Clifford Street, in un quartiere che si contraddistingue per essere dimora delle più importanti Gallerie londinesi, in un palazzo vittoriano all​’interno del quale i luminosi spazi espositivi si schiudono nella storica struttura dell​’edificio impreziosito da dettagli e sensibilità ”prettamente italiani”. L’idea di dedicare album fotografici unici alle miss elette è un’iniziativa di Patrizia Mirigliani, nata nel 2003: “Dopo Gianni Berengo Gardin – commenta la patron – un altro maestro dell’arte fotografica onora il concorso con il suo lavoro e il suo prestigio. Ogni calendario ideato in questi ultimi sei anni – d’altra parte – è stato caratterizzato dalla forte personalità del suo autore (Lorenzo Bringheli per Francesca Chillemi e per Cristina Chiabotto, Gianni Berengo Gardin per Edelfa Chiara Masciotta, Gianmarco Chieregato per Claudia Andreatti, Tiziana Luxardo per Silvia Battisti, quattro giovani non famosi dell’ ​’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata’ per Miriam Leone, Marino Parisotto per Maria Perrusi). Giurato già nel 1996, nell’anno di Denny Mendez, Bob è ora tornato a Salsomaggiore. Delle ragazze dice: “Dopo quasi 15 anni, qui è tutto diverso. Il concorso non è né un punto di partenza né di arrivo, è semplicemente un momento di vita delle concorrenti, un’esperienza di chi vuol ​’partecipare’. Non hanno nemmeno paura di perdere. Allora, prendiamo atto che Miss Italia cambia volto; e ne acquisisce due nuovi: quelli dell’arte della cinematografia e dell’arte della fotografia, intesa come moda”. Bob Krieger è un artista fotografo al quale vengono riconosciute molteplici attività indiscusse che l’hanno reso famoso in tutto il mondo. Ovunque vive l’originalità del suo lavoro. Il miglior modo per presentarlo a chi lo conosce solo di nome è quello di segnalare, appunto, l’importanza dell’esposizione nel contesto londinese. La Mostra ripercorre il suo cammino artistico diviso in tre grandi fasi. Il primo è quello di Krieger fotografo di moda che ha raccontato la nascita del pret-a-porter sulle più importanti testate di moda ed ha lavorato con i più affermati stilisti (è sua la celebre copertine di ​’Time’ con l’immagine di Armani); segue il periodo del ritratto fotografico, una vera storia dell’Italia dagli anni ’80 in poi vista attraversi i volti dei suoi personaggi. Il lavoro è arricchito dalla tecnica della diffusione dell’oro che offre spiritualità al contesto. Infine, senza che egli rinneghi niente delle esperienze precedenti, ecco il periodo attuale in cui l’artista riprende le foto curate nel corso di 30 anni, le fa rivivere, si fa ​’catturare’ spiritualmente da esse, e dà loro un’anima, creando soggetti che suscitano ammirazione. “E’ un lavoro meraviglioso, straordinario”, commenta lo stesso Krieger.

Fonte/Autore: Miss Italia