La medaglia d​’oro di ginnastica ritmica tra le finaliste

Archivio

Delusione per la ​’bocciatura’ della Prima Miss dell’Anno, Valentina Bigiarelli. Si era imposta sia a Roma sia a Rimini, nella diretta tv di Raiuno L’anno che verrà, ottenendo le prefinali. Non ce l’ha fatta a superare il turno.Tra le promosse, Laura Vernizzi, Miss Deborah Milano Abruzzo, medaglia d’oro a squadre ai Mondiali di ginnastica ritmica del 2005 in Azerbaijan, d’argento alle Olimpiadi di Atene. Il suo commento al verdetto: “Che gara ieri sera! Non è facile essere scelte tra tante ragazze. Per vincere una medaglia bisogna fare sacrifici ed allenarsi tutta la vita, assaporare sempre la polvere della pedana. Qui, naturalmente, l’ambito è troppo diverso, ma c’è qualche parallelo tra il mio sport e questo concorso, perché in entrambi i casi è sempre presente lo spirito della competizione, la voglia di far bene, di metterti in evidenza. Ora tutte aspiriamo ad arrivare all’ultima serata quando le miss in gara saranno solo 12”. Un altro punto in comune tra Miss Italia e le gare di ginnastica sono le critiche di chi viene eliminata: “quando un’atleta è sicura di aver fatto una bella prova ma viene data perdente – dice la Vernizzi – viene naturale parlare di ingiustizia. Avviene così in molte discipline dello sport, e anche in un concorso di bellezza, ma in qualunque gara non si sfugge al giudizio della giuria, anche se dispiace veder partire da Salsomaggiore tante belle ragazze”.È rimasta in gara anche l’atleta Silvia Mazzieri, Miss Sasch Modella Domani Toscana.“Ero sicura di essere eliminata perché la commissione tecnica mi ha tenuto poco sotto esame: evidentemente si è accorta che ho una certa predisposizione alla recitazione ed è stato sufficiente ciò che ho fatto – dice invece Eleonora Francesca Arosio, in gara per il Lazio con la fascia di Miss Deborah Milano – è dall’inizio di giugno che faccio selezioni e sono stata premiata. Qui mi trovo perfettamente a mio agio e sono pronta a rispettare i miei impegni”. Non manca, inoltre, una figlia d’arte: è Alice Viglioglia, Miss Cinema Trentino Alto Adige, figlia di un noto comico e cabarettista e di un’ex modella, che ha lavorato con Enrico Beruschi al primo Drive In.Una sola miss con i capelli corti: è Giulia Frasson, Miss Miluna Cielo Venezia 1270 Veneto.Tra le quattro riserve disponibili c’è l’unica mamma arrivata a Salsomaggiore quest’anno: Carolina Pacube De Leo, Miss Valleverde Ragazza in Gambissime Toscana.Quattro miss tra le escluse, infine, lavoreranno come inviate di Miss Italia Channel: si tratta di Domitilla Quadrelli (Miss Sasch Modella Domani Emilia Romagna), Federica Frucci (Miss Firenze), Giorgia Lucini Miss Rocchetta Bellezza Umbria, Chiara Nisticò (Miss Catanzaro).

Fonte/Autore: Miss Italia