2007-2010: Sintesi attivita​’ svolte dal Parco Naturale Regionale di Bracciano-Martignano

Archivio

“Le attività del Parco Naturale Regionale di Bracciano –Martignano
nel periodo di gestione dal 12 aprile 2007 al 10 agosto 2010”

Si conclude il 10 agosto 2010 il periodo di gestione del Parco Naturale Regionale di Bracciano – Martignano da parte del Presidente Cesare Bassanelli iniziato il 12 aprile 2007. A cura della Presidenza e della Direzione che hanno operato in questo periodo è stata prodotta la seguente sintesi delle attività svolte, al fine di dare opportuna conoscenza del lavoro compiuto e delle iniziative già avviate ai futuri Amministratori ed al territorio del Parco.

Amministrazione/direzione dell’Ente:
– sono state effettuate 64 sedute di Consiglio Direttivo (verbali disponibili presso Segreteria);
– sono state approvate 77 deliberazioni dal Consiglio Direttivo (delle quali 4 di ratifica di relative deliberazioni straordinarie del Presidente);
– sono state adottate 660 determinazioni dal Direttore;
– è stato stabilizzato il Personale (n° 6 unità) di ex Cantiere Scuola e Lavoro (nel Ruolo unico regionale del personale delle AA.NN.PP.) presso l’Ente Parco (grazie anche a notevole impegno politico/sindacale)
– è stata adottata la proposta di Statuto dell’Ente Parco (su testo proposto della Regione Lazio);
– sono stati adottati 5 Regolamenti dal Consiglio Direttivo (Economato, Trasporto e introduzione armi e mezzi di cattura, Marchio di Qualità del Parco, Patrocini e Contributi, istituzione Albo professionisti per incarichi professionali);
– sono stati approvati 4 atti di indirizzo e ordini del giorno del Consiglio Direttivo (su Tenuta Vicarello, Tavolo di Lavoro con Università Agrarie, Conoscenza risorse idriche lacuali, Salvaguardia risorsa idrica e bacini idrici di Bracciano e Martignano).

Strumenti di attuazione del Parco:
– è stato finanziato, redatto e adottato il Piano di Gestione di ZPS e SIC del Parco;
– è stata finanziata, completata e validata la proposta di Piano del Parco (Prima e Seconda Fase con relative linee metodologiche già presentate al territorio);
– è stata finanziata e avviata la redazione della Valutazione Ambientale Strategica del Piano del Parco;
– è stata finanziata e avviata la redazione del Regolamento del Parco;
– è stata finanziata, indirizzata e avviata la redazione del Programma Pluriennale di Promozione Economica e Sociale del Parco (su mandato della Comunità del Parco che condiviso la metodologia presentata dall’Ente Parco).

Dotazioni dell’Ente:
– è stata mantenuta la attribuzione di un finanziamento per la Sede definitiva del Parco (attualmente condivisa con ASL RMF per corsi infermieristici ma destinata interamente all’Ente Parco sec. nota del Sindaco di Bracciano);
– sono stati sostituiti automezzi dell’Ente Parco (2 Servizio Vigilanza, 1 Sede centrale);
– è stata acquisita attrezzatura (comodato d’uso da ARP) per il Laboratorio della Biodiversità del Parco.

Rapporti e protocolli con altri Enti:
– sono stati realizzati 5 incontri tecnici con Uffici tecnici dei Comuni del Parco;
– sono stati realizzati 6 incontri con le Università Agrarie del Parco;
– sono stati sottoscritti 12 protocolli di intesa (con Aree protette di Ucraina, Polo Culturale del Comune di Bracciano, Servizio Civile Nazionale, ENEA Casaccia Dip. Biotecnologie, Agroindustria e Protezione della Salute, Università di Siena Dip. Studi Classici, Università di Roma Facoltà di Architettura Valle Giulia, Consorzio del Lago, Associazione Nazionale Italiana Atleti Diabetici);
– partecipazione operativa (del Servizio di Vigilanza) al Protocollo Operativo per le Attività di Soccorso nelle Acque Interne del Parco (emesso dalla Prefettura di Roma e con altri Organismi ed Enti).

Tirocini formativi presso l’Ente:
– sono stati ospitati 10 tirocinanti di Università della Tuscia, Università di Roma
Facoltà di Architettura Valle Giulia.

Progetti e/o finanziamenti:
– sono state finanziate e definite proposte progettuali di separazione delle reti delle acque nere afferenti alla fognatura circumlacuale (DGR 668/2007 “Tutela delle acque e gestione integrata delle risorse idriche”);
– è stato ideato e finanziato un progetto di punto vendita di filiera agricola corta (APQ7 int. n. 85 “Sviluppo rurale nelle aree regionali protette”) (da realizzare su struttura ARSIAL disponibile in comodato d’uso ventennale al Parco);
– è stato ideato, adottato e promosso un progetto di riqualificazione del paesaggio vegetale e/o agro-colturale tradizionale (riferibile ai fondi PSR);
– è stato ideato, finanziato e realizzato un progetto di Servizio Civile Nazionale (2 unità per 12 mesi fino a novembre 2010) presso l’Ente Parco;
– è stato realizzato un progetto pilota per la certificazione forestale dei castagneti (Tenuta Vicarello) (APQ7);
– è stato ideato e finanziato il processo di certificazione ambientale del Parco (sec. UNI EN ISO 14001).

Opere e interventi infrastrutturali sul territorio:
– sono stati ultimati i lavori di recupero e ristrutturazione della “Casa di Ledo” (centro visita del Parco) (LR 3/03+APQ7);
– sono stati conclusi i lavori di ultimazione della tabellazione perimetrale e di avvicinamento al Parco;
– sono stati progettati e in corso i lavori per la realizzazione dell’Ecoalbergo di Bracciano;
– è stato predisposto e presentato per finanziamento un progetto per una area di sosta attrezzata nella faggeta di Oriolo Romano;
– sono state progettate e realizzate la Ciclovia dei Boschi e la Ciclovia dei Laghi;
– è stato finanziato e realizzato il Laboratorio di Monitoraggio della Biodiversità nel Parco (in struttura avuta in comodato d’uso ventennale dalla Provincia di Roma);
– sono stati finanziati e in progettati gli interventi di restauro e valorizzazione del Ninfeo di Apollo nel complesso archeologico Bagni di Vicarello (LR 3/03+APQ7);
– è stato ideato e finanziato Masterplan e progettato intervento di “Itinerari tra le acque: dalla Mola Vecchia a Martignano” (POR FESTR Lazio 2007-2013);
– è stato ideato e finanziato masterplan e progettato intervento di Punto informativo e punto visita del Parco in ex Mattatoio di Anguillara (POR FESTR Lazio 2007-2013 “Porta del Parco”).

Studi, ricerche e collaborazioni scientifiche:
– è stato completato e promosso Progetto sulla gestione dei paesaggi rurali con partner italiani, spagnoli e greci (Progetto Interreg);
– sono state completate indagini sulla qualità ambientale delle acque superficiali afferenti ai laghi (con Istituto Superiore di Sanità);
– sono state realizzate collaborazioni scientifiche (con Istituto Superiore di Sanità, Agenzia Regionale Parchi, Università di Viterbo e Roma);
– sono state realizzate indagini specifiche su habitat e specie di importanza comunitaria, chirotteri, cinghiale, muflone, micromammiferi, nibbio bruno;
– sono stati realizzati censimenti invernali annuali degli uccelli acquatici;
– sono stati realizzati e pubblicati controlli periodici diretti del livello delle acque del lago di Bracciano;
– è stato progettato uno specifico di Osservatorio delle acque del territorio del Parco.

Interventi di gestione/salvaguardia ambientale del territorio:
– sono state acquistate e distribuite in forma gratuita recinzioni elettriche per la prevenzione danni dei cinghiali alle produzioni agricole;
– è stato predisposto e finanziato un progetto straordinario e urgenti sulle criticità del cinghiale nella azienda agricola Vicarello;
– è stato definito il progetto e sono stati affidati i lavori di messa in sicurezza dagli incendi del bosco di Monte Raschio;
– è stato predisposto, approvato il Piano di gestione triennale della popolazione di cinghiale del Parco e richiesto finanziamento per sua realizzazione;
– è stato approvato ed è stata avviata la procedura per la realizzazione di un corso per coadiuvanti delle attività di controllo del cinghiale nel Parco.

Comunicazione ed eventi:
– si è partecipato a 26 manifestazioni nel Parco e 10 manifestazioni fuori del Parco;
– sono stati realizzati 20 incontri pubblici sul territorio (1 su problematiche cinghiale, 8 per Piano di Gestione di ZPS e SIC del Parco, 5 per decennale del Parco, 4 per Marchio di Qualità del Parco, 2 per Programma Pluriennale di Promozione Economica e Sociale del Parco);
– sono stati ideati e realizzati 4 convegni e seminari (Produzioni agricole, Acqua e laghi vulcanici, Fotovoltaico, Pianificazione e Valorizzazione);
– sono state realizzate 4 Edizioni del Festival della Improvvisazione Contadina;
– è stato celebrato con manifestazioni nel territorio il decennale di vita del Parco;
– sono state prodotte pubblicazioni (depliant Piano di Gestione ZPS/SIC, depliants Ciclovia dei Laghi e Ciclovia dei Boschi, depliant Caldara di Manziana, Guida ai servizi del Parco, Dieci anni di attività del Parco, Solfatare, Atlante Chirotteri).

Promozione e relazioni internazionali:
– sono state realizzate 80 visite guidate nel Parco;
– sono state realizzate relazioni e scambi con aree protette estere (Ucraina);
– è stato riconosciuto e promosso il Marchio di Qualità del Parco per 23 strutture;
– partecipazione in qualità di soci fondatori alla Associazione Internazionale Progetti UNESCO – A.I.P.U. con altre Aree protette regionali e di Ucraina ed Ecuador.

Educazione ambientale:
– sono state coinvolte 10 Scuole, 53 classi e 1070 alunni del Parco (con 11 Feste finali di ex programma GENS).

Patrocini e contributi:
– sono stati concessi 68 patrocini di cui 10 con contributo economico (esiguo causa limiti economici di bilancio).

Un sentito ringraziamento viene espresso a tutto il Personale, ai Collaboratori esterni ed ai Consiglieri dell’Ente Parco per il lavoro collettivo svolto con l’auspicio di garanzie di funzionalità e di risultati per il futuro dell’Ente Parco.

Fonte/Autore: c.s. parco bracciano-martignano