La gestione della piscina dei Mondiali crea molti dubbi

Archivio

Interrogazione consiliare inerente l’espletamento della gara di affidamento della gestione estiva 2010 Piscina comunale.

Il sottoscritto Sergio MANCIURIA in qualità di Capogruppo UDC Vento di Centro preso atto della determina dirigenziale n°766 del 15 giugno 2010 con la quale veniva indetta la gara in oggetto,richiede risposta scritta alla presente interrogazione nei termini previsti dalle leggi e regolamenti vigenti.
Premesso che in data 15 giugno 2010 ai sensi e per gli effetti dell’art.125del Dlgs 163/2006 mediante la procedura di affidamento denominata “cottimo fiduciario”venivano invitate 5 ditte e precisamente:
– Forum Sport Center di Roma ;
– Circolo Casetta Bianca di Roma ;
– Athena Club di Bracciano ;
– Ass. Sportiva Corsia Otto di S. Marinella ;
– CSC Poggio dei Pini di Anguillara S.(RM) ;
e Considerato che al suddetto invito rispondevano le prime tre ditte con apposite
offerte alle quali, successivamente,l’Amministrazione Comunale richiedeva d’ integrare le stesse con i lavori accertati in sede di verifica in contraddittorio relativi alla straordinaria manutenzione degli impianti tecnici di trattamento e riscaldamento delle acque della piscina e per l’ulteriore costo stimato pari ad € 10-11.000/00;
Considerato che i lavori della piscina sono stati consegnati appena un anno fà in corrispondenza dei Mondiali di Nuoto 2009 e non risulta formalizzata la cessione al Comune da parte della FIN e/o del Commissario delegato;
e che il comma 11) del Dlgs 163/2006 art. 125 prevede esplicitamente:l’affidamento mediante cottimo fiduciario avvienenel rispetto del principio di trasparenza , rotazione , parità di trattamento,previa consultazione di almeno cinque operatori,se sussistono in tale numero di soggetti idonei,individuati sulla base di indagine di mercato ovvero tramite elenchi di operatoripredisposti dalla stazione appaltante;
si Richiede risposta scritta alla seguente interrogazione consiliare:
1)Con quale atto amministrativo formale la Giunta Comunale dispone ed è responsabile del suddetto bene (atteso che il Commissario ai Mondiali di Nuoto 2009 alla data odierna non
risulta aver formalizzato la regolare esecuzione delle opere e degli impianti inerenti la piscina comunale);
2)Con quali criteri sono state selezionate le ditte oggetto d’ invito in mancanza di un Albo pubblico predisposto dall’Amministrazione Comunale (fermo rimanendo che il comma 11)
prevede anche l’affidamento diretto per fornitura di servizi con importi inferiori ad € 20.000/00);
3) Le cause e responsabilità del guasto o manomissione impianto di trattamento acqua ad un anno dalla fine dei lavori e quali azioni di tutela l’Amministrazione ha adottato o adotterà nei confronti del Commissario dei Mondiali;
3) I maggiori oneri (10-11.000/00 €) cui dovrà far fronte la ditta aggiudicatrice in che misura graveranno (tenuto conto che l’offerta economica di gestione per due mesi è stata di € 3.500)sul costo del biglietto d’ingresso alla Piscina Comunale.

Sicuro di un immediato riscontro,invio i piu’ Cordiali Saluti.

Fonte/Autore: Sergio MANCIURIA