Viterbo, 25 giugno: Fantastichini e Cerami aprono il Tuscia Film Fest 2010

Archivio

Venerdì 25 giugno alla Rocca Albornoz di Viterbo i vent’anni di “Porte aperte”

Apertura con doppio ospite per il Tuscia Film Fest. Saranno l’attore Ennio Fantastichini e lo scrittore e sceneggiatore Vincenzo Cerami i protagonisti della prima serata dell’edizione 2010, in programma venerdì 25 giugno alla Rocca Albornoz di Viterbo – cortile del Museo Nazionale Etrusco – a partire dalle ore 21.15. La serata – a ingresso libero e condotta da Italo Moscati, direttore artistico della manifestazione – sarà dedicata ai vent’anni del film Porte aperte di Gianni Amelio. Tratto dall’omonimo romanzo di Leonardo Sciascia per la sceneggiatura di Amelio, Cerami e Sermoneta e interpretato da Fantastichini e Gian Maria Volonté, il film sarà proiettato al termine dell’incontro. Il Tuscia Film Fest riscopre così a vent’anni di distanza dalla loro uscita in sala, grandi capolavori del cinema italiano, ancora attuali per valore, interesse, tematiche (il prossimo è Il portaborse di Daniele Luchetti, che sarà celebrato mercoledì 30 giugno). Ennio Fantastichini, inoltre, incontrerà il pubblico della Rocca Albornoz anche nella serata successiva, sabato 26 giugno, in occasione della proiezione di Mine vaganti di Ferzan Ozpetek.

“Palermo, 1937: l’impiegato Tommaso Scalia (Fantastichini), frustrato nella carriera e nel lavoro, uccide la moglie, il superiore e un collega, si costituisce e reclama la pena di morte. Ma il giudice Di Francesco (Volonté), malgrado le pressioni popolari e politiche, esita a trasformare la giustizia in assassina. Dal libro di Leonardo Sciascia, ispirato a un fatto realmente accaduto, una riflessione asciutta e pessimista sul tema del delitto e del castigo, e un atto di fede nella ragione malgrado tutto: Amelio rimane distante da ogni stereotipo sulla Sicilia e sul fascismo, e riesce a fare un cinema di pensiero che sarebbe piaciuto a Rossellini” (Mereghetti).

La serata sarà preceduta, alle ore 21, dalla proiezione di due dei cortometraggi selezionati per la sezione I Corti del TFF: Senza cuore di Elio Castellana e Riflesso di David Petrucci. In caso di maltempo avrà luogo al Cinema Metropolitan in Via del Pavone, a cento metri dalla Rocca Albornoz.
La richiesta di accrediti stampa per le serate a pagamento va effettuata contattando l’Ufficio stampa e comunicazione del TFF (e-mail: info@viterbocinema.com – tel. 0761.326294 – 3381350765).

Per news, programma completo e tutte le informazioni sul TFF: www.tusciafilmfest.com .

ENNIO FANTASTICHINI
Tra i più grandi attori del cinema italiano e non solo, capace di cimentarsi in ruoli diversissimi tra loro, Ennio Fantastichini (nativo di Gallese), dopo aver frequentato l’Accademia di Arte Drammatica, esordisce nel teatro recitando con Dario Fo, Memè Perlini. Al cinema si fa conoscere da pubblico e critica grazie al film di Amelio I ragazzi di Via Panisperna in cui è uno straordinario Enrico Fermi. Tornerà a lavorare con Amelio per Porte aperte, vincendo il nastro d’argento come miglior attore non protagonista. Grandi consensi di critica e pubblico ci saranno con i film di Sergio Rubini (La stazione, La bionda), Paolo Virzì (Ferie d’agosto), Ferzan Ozpetek (Saturno contro e Mine vaganti), Marco Risi (Fortapàsc).

VINCENZO CERAMI
Scrittore e sceneggiatore. Aiuto regista di Pier Paolo Pasolini (Comizi d’amore, Uccellacci e uccellini), scrive dalla seconda metà degli anni Settanta le sceneggiature di vari film, prima di imporsi nel 1976 come scrittore con il romanzo-capolavoro Un borghese piccolo piccolo, da cui Monicelli trae il memorabile film con Alberto Sordi. Da allora ha dato vita come sceneggiatore a importanti sodalizi con Sergio Citti e Roberto Benigni (Casotto, Mortacci, Il piccolo diavolo, Johnny Stecchino, La vita è bella).

VENERDI 25 GIUGNO . ORE 21.15 . INGRESSO LIBERO
PORTE APERTE . 20 ANNI DOPO
di Gianni Amelio (drammatico, Italia 1989)
con Gian Maria Volonté, Ennio Fantastichini, Renato Carpentieri, Tuccio Musumeci
Proiezione e incontro con ENNIO FANTASTICHINI e VINCENZO CERAMI
Conduce ITALO MOSCATI

Fonte/Autore: Tuscia Film Fest