Bracciano Sailing Contest chiusa nel segno del vento forte

Archivio

Scirocco a 24 nodi con raffiche a 30 e nuvoloni: in acqua solo i Laser. Festa e soddisfazione nelle due premiazioni che chiudono l’evento. Bracciano Sailing Contest 2010 è stato un successo: si lavora già al 2011

Il vento forte da burrasca che ha interessato tutta Italia ha influito sul gran finale della regata internazionale Bracciano Sailing Contest 2010: fin dal mattino la situazione è apparsa difficile, con vento da Scirocco a 12 metri al secondo, e raffiche a centro lago fino a 15 metri al secondo. Con previsioni che indicavano ulteriore rinforzo, i Comitati di Regata di 3 dei 4 campi di gara hanno deciso per l’annullamento anticipato delle regate dell’ultimo giorno. I concorrenti delle classi Snipe, Fireball, 470, Hobie Cat 16, Tornado, Formula 18 e Contender hanno accolto con filosofia l’inevitabile decisione, hanno disarmato le barche e si sono preparati per la cerimonia di premiazione che si è svolta alle 14, sul l’erba del campo sportivo della base dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle.

Il Comitato di Regata della classe Laser, dopo un consulto con i tecnici e gli atleti, optava per tentare lo svolgimento di una regata nonostante le condizioni dure. All’appello hanno risposto una trentina di Laser, su circa 100 iscritti, e in acqua tutto si è svolto per il meglio, al punto che è uscito uno splendido sole, il vento si è stabilizzato sui 20 nodi, e alla fine i coraggiosi scesi in acqua hanno fatto 2 prove.

Il Bracciano Sailing Contest 2010 va dunque in archivio con un successo di partecipazione e con la diffusa soddisfazione di organizzatori, concorrenti, sponsor e partner. Il modo migliore per chiuderla è pensare già all’edizione 2011, nella quale si punta a superare ancora il numero di equipaggi.

I risultati finali con i primi tre di ogni classe

Fireball (31 equipaggi – 40° Campionato Nazionale) – Vittoria per Paolo Brescia e Ariberto Strobino (Yacht Club Italiano), veterani del doppio a spigolo. Al secondo posto l’equipaggio svizzero (Davos) della timoniera Cristina Haerdi Landerer in coppia con il marito Cedric a prua, e al terzo posto Dani Colapietro e Angelo Tonelli (La Spezia). Terzi sul podio del Campionato Nazionale Maurizio Leone e Paolo Campati.
Contender – Vince Luca Landò (Yacht Club Chiavari), davanti a Riccardo Baronio (AV Bracciano) e Stephan Capozzi (AV Bracciano).
470 (22 equipaggi) – Successo per Marco Gianfreda e Luca De Rubeis (Ali6), che precedono di 1 solo punto Domenico Zuccaro e Diego Capobianco (LNI Anzio). Al terzo posto più staccati Davide Nocella e Giovanni Simeone (Velaviva Gaeta). Il primo equipaggio femminile è quello formato da Federica Fornelli e Sara Pensalfini (AV Bracciano).
Hobie Cat 16 (22 equipaggi) – Vincono Luca Marsaglia e Francesco Porro (2-1), giovani atleti già componenti della squadra azzurra ai Mondiali ISAF, cresciuti velisticamente al circolo 3V di Trevignano e oggi tesserati per la sezione velica del CC Aniene. Al secondo posto Ferdinando Trambaiolo e Andrea Ravagnani (CC Tevere Remo) e al terzo Leonardo Ruggeri e Andrea Martinella (CV Anzio Tirrena).
Tornado (4 equipaggi) – Primi Paolo Clemente e Federico Pecorini (YC Bracciano Est), davanti a Matteo Nicolucci e Michele Saponara (Compagnia della Vela) e a Vincenzo e Luigi Paolillo.
Formula 18 (7 equipaggi) – Vittoria per Luca Ievolella e Federico Bottarelli (CV Roma), davanti a Federico Villani (YCBE) e a Maura Balestrieri e Raniero Bragozzi (Sailing Team Bracciano).
Snipe (46 equipaggi) – Trionfo per Giampiero Poggi e Eugenia Vanni, già campioni nazionali della classe, che precedono l’equipaggio brasiliano formato da un mito della classe Snipe, il plurititolato Alexandre Paradeda con il prodiere Carlo Mazzaferro. Al terzo posto i triestini Pietro Fantoni e Nicola Gerin (CV Muggia).
Laser (83 timonieri) – Nella classe olimpica Standard 1° Boris Bignoli e 2° Andrea Crollalanza (entrambi tesserati per il CC Aniene dal vivaio della squadra AVB), 3° David Bondì (AV Bracciano). Nella classe Radial vince Andrea Cazzulani (AV Bracciano), davanti a Daniele Guazzieri (Planet Sail) e a Andrea Bagordo (Capidimonte). Prima Radial femminile (categoria olimpica) è Francesca Bondi (AV Bracciano). Nella categorie giovanile 4.7 primo Federico Papa (CV Roma), davanti a Marcello Nicoli (Planet Sail) e a Mark Antinucci (AV Bracciano). Quarta e prima femminile Paola Costanza Sanna (Planet Sail).

*Le classifiche complete di tutte le classi (in formato pdf)*
http://www.lagone.it/vf/408.pdf​ Tornado
http://www.lagone.it/vf/399.pdf​ Fireball_Classifica_Definitva_CobraSail2010
http://www.lagone.it/vf/400.pdf​ SNIPE_Classifica_Definitiva_CobraSail2010
http://www.lagone.it/vf/401.pdf​ 470_Classifica_Definitiva_CobraSail2010
http://www.lagone.it/vf/402.pdf​ LASER STANDARD
http://www.lagone.it/vf/403.pdf​ LASER RADIAL
http://www.lagone.it/vf/404.pdf​ LASER 4.7
http://www.lagone.it/vf/405.pdf​ CONTENDER
http://www.lagone.it/vf/406.pdf​ HC16
http://www.lagone.it/vf/407.pdf​ F18

ORGANIZZAZIONE
Il Bracciano Sailing Contest 2010 è organizzato dal Comitato Bracciano Sailing (Co.Bra.Sail) composto da 8 club velici FIV del lago: Ali6, Associazione Sportiva Nautica Sabazia, Associazione Velica Bracciano, Amici Velici Vigna di Valle, Yacht Club Bracciano Est, Centro Surf Bracciano, Vela Club Trevignano Romano e Associazione Velica Anguillara. Platinum sponsor è Capgemini (www.capgemini.com), la più grande multinazionale di Consulenza, Information Technology e Outsourcing di origine europea. Partner: Consorzio Lago di Bracciano, Comuni di Trevignano Romano, Bracciano e Anguillara, Regione Lazio, Provincia di Roma, CONI Regionale e Provinciale FIV Comitato IV Zona. Il supporto tecnico InfoKnowledge, Compagnia della Vela, NYL, Acqua Claudia, Villaggio della Vela.

Sito Ufficiale: www.cobrasail.net – Ufficio Stampa (Sailmedia): media@cobrasail.net

Fonte/Autore: Bracciano Sailing Contest