Dal 5 giugno l​’infiorata di Genzano rende omaggio a Caravaggio

Archivio

Presentato il progetto «Luci ed ombre, santi e plebei: il Sacro scende tra il popolo»

Un tributo a Caravaggio in occasione dei 400 anni dalla morte di Michelangelo Merisi. Sarà questo il tema della 232ma edizione dell​’Infiorata di Genzano, in programma domenica 13 giugno. La manifestazione inizierà il 5 e 6 giugno con la tradizionale Infiorata dei ragazzi, per continuare durante la settimana con diversi eventi culturali fino a venerdì 11, quando inizierà la preparazione dei disegni dei tappeti che lungo via Livia racconteranno domenica l​’arte del maestro Caravaggio. A presentare stamattina l​’iniziativa a Palazzo Valentini l​’assessore alla Cultura Cecilia D​’Elia e il sindaco di Genzano Enzo Ercolani. Presenti anche il presidente dell’Istituzione Sandro Ducci, l’Assessore alla Cultura Eugenio Melandri, il pittore ospite dell​’edizione 2010 dell’infiorata Sergio Bartoli.

“Un momento fortemente significativo nell’intera storia dell’Infiorata è stato connettere l’arte ai saperi e alla cultura popolari – dice l’assessore alle politiche culturali della Provincia di Roma Cecilia D’Elia – La grande infiorata di Genzano contribuisce a rafforzare il particolare intreccio tra arte e territorio che si è sviluppato nei secoli a Roma e nella sua Provincia. La tradizione dei maestri fiorai di Genzano è un grande patrimonio della cultura italiana, che suscita passione e partecipazione nell’intera comunità dei cittadini a dimostrazione di quanto cultura e tradizioni popolari possano essere motivo di coesione culturale e civile.”

“ L​’infiorata è una tradizione che onora la nostra città dal 1778 – sottolinea il sindaco Enzo Ercolani – si è lavorato in modo febbrile per una realizzazione degna di Caravaggio, con un taglio innovativo che renda omaggio alla pittura e alla storia dell’arte italiana. Questa edizione dell​’infiorata, con la direzione Artistica affidata all’artista e scenografa Susanna Rossi Esser, avrà un impianto scenografico e narrativo composto da cinque cicli – spiega “«Nature morte e ritratti profani», «Il Sacro scende tra il popolo»,« Gli Angeli della Rivelazione», «Gli intermezzi musicali – Dettagli: messaggeri di luce», «Caravaggio e i Caravaggeschi – Omaggio a Carlo Maratta».

Inoltre – aggiunge – l​’artista ospite dell​’infiorata, il pittore romano Giorgio Bartoli, presenta un grande olio su tela intitolato “ Omaggio. A Caravaggio e a Genzano”, dove appare il Merisi ma anche la sagoma antica del borgo e la Chiesa della Cima”.

Promosso dal Comune di Genzano di Roma, dall’Istituzione per il Servizio alle Attività Culturali Ricreative e Sportive, con il sostegno della Provincia di Roma e della Regione Lazio, l’evento si svolge con l’Adesione del Presidente della Repubblica, e sotto il patrocinio del Comitato Nazionale Celebrazioni per il 400° Anniversario dalla morte di Caravaggio, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Camera dei Deputati, Senato della Repubblica e Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Fonte/Autore: Provincia di Roma