Elezioni Regione Lazio: La sfida tra Bonino e Polverini sarà decisa da poche migliaia di voti, in un sistema elettorale in cui i partiti non fanno la differenza

    95

    Archivio

    Elezioni Regione Lazio: La sfida tra Bonino e Polverini sarà decisa da poche migliaia di voti, in un sistema elettorale in cui i partiti non fanno la differenza

    Dal 1970 al 1990 il voto per l​’assegnazione dei seggi nel Consiglio Regionale avveniva tramite un metodo proporzionale. I seggi disponibili erano 50 nel 1970 e 60 per le quattro elezioni successive. Oltre il 90% dei seggi veniva suddiviso tra sei partiti: di questi la fetta maggiore andava alla Democrazia Cristiana e al Partito Comunista. Si consideri che questi ultimi due partiti prendevano circa 2/3 dei seggi disponibili. Il partito che storicamente ha raccolto il maggior numero di voti è stata la Democrazia Cristiana che si è vista superare solo in occasione delle elezioni del 1975.

    Risultati in percentuale delle Elezioni Regionali dal 1970 al 1990 (tra parentesi i seggi assegnati)

    Partiti 1970 1975 1980 1985 1990
    Democrazia Cristiana 33,19% (18) 31,54% (20) 34,09% (22) 33,56% (21) 34,45% (22)
    Partito Comunista Italiano 26,46% (13) 33,52% (21) 30,73% (19) 29,89% (18) 23,82% (15)
    Partito Socialista Italiano 8,78 (4) 9,74 (6) 10,63 (6) 11,72 (7) 14,26 (9)
    Partito Radicale Italiano 3,67 (2) 3,69 (2) 3,73 (2) 3,95 (2) 4,76 (2)
    Partito Liberale Italiano 5,84% (3) 2,49% (1) 2,67%(1) 1,99% (1) 1,8% (1)
    Movimento Sociale – Destra Nazionale 10,22% (5) 11,35% (6) 10,09% (6) 9,69% (6) 6,54% (4)

    Fonte Ministero Interno

    Con le elezioni del 1995 le regole del gioco cambiano cosi come cambiano le squadre che si affrontano.

    Le tre tornate elettorali avvenute nel 1995, nel 2000 e nel 2005 vedono le vittorie di Piero Badaloni (Centro Sinistra), Francesco Storace (Centro Destra) e Pietro Marrazzo (Centro Sinistra). La vittoria di questi candidati ha condizionato la composizione dei consigli regionali in quanto ogni governatore vincitore ottiene un premio in seggi che fa la differenza nell​’Assemblea.

    La vittoria di Badaloni nel 1995 avvenne per 5.376 voti su 3,5 milioni di votanti: sconfisse Michelini per lo 0,17% dei voti. Questo non influì nella gestione del governo in quanto scattava il premio di 12 seggi per il vincitore che si andavano a sommare ai 23 conquistati dalla coalizione che lo sosteneva. In quella occasione Il Centro Destra entrò in consiglio con i 25 seggi conquistati dalle sue liste ed il Centro Sinistra governò per cinque anni con 35 seggi (23 delle liste e 12 legati a Badaloni).

    Nelle elezioni del 2000 Storace sconfisse Badaloni per 161.372 voti sommando 12 seggi ai 26 conquistati dalla sua coalizione, mentre il Centro Sinistra si sedette sui banchi dell​’opposizione con 22 seggi.

    Nel 2005 Marrazzo superò Storace di 106.789 voti governando con 42 seggi (14+28) mentre il Centro Destra fece la sua opposizione con 28 eletti. Nelle elezioni del 2005 sono aumentati di dieci unità i seggi disponibili passando da 60 a 70.

    Risultati Sfide a Governatori del Lazio dal 1995 al 2005

    Elezione 1995

    Voti
    Badaloni (Centro Sinistra)

    48,14%
    Michelini (Centro Destra) 47,97%
    Mastrantoni 2,24%
    Rauti 1,65%

    Elezione 2000

    Voti
    Storace (Centro Destra)

    51,29%
    Badaloni (Centro Sinistra) 45,97%
    Bernardini 2,17%
    Antinori 0,25%

    Elezione 2005

    Voti
    Marrazzo (Centro Sinistra)

    50,89%
    Storace (Centro Destra) 47,37%
    Mussolini 1,94%

    Fonte Ministero Interno

    Risultati delle coalizioni di Centro Destra e Centro Sinistra dal 1995 al 2005

    Elezione 1995 Voti

    Seggi
    Centro Sinistra

    48,72%

    23
    Centro Destra 47,66% 25

    Elezione 2000

    Voti

    Seggi
    Centro Sinistra

    44,37%

    23
    Centro Destra 53,21% 25

    Elezione 2005

    Voti

    Seggi
    Centro Sinistra

    48,49%

    28
    Centro Destra 50,27% 27

    Fonte Ministero Interno

    Fonte/Autore: Articolo Roberto Daffinà