Acqua: positiva la sperimentazione del nuovo sistema di filtraggio arsenico e fluoro all​’acquedotto ​’Lega​’

Archivio

Bracciano, 15 settembre 2009 – I livelli di arsenico e fluoro dell​’acquedotto comunale della ​’Lega​’ presto saranno nuovamente sotto controllo, grazie alla positiva sperimentazione di un sistema di filtraggio delle acque che consentirà di portare la presenza delle due sostanze sotto i limiti fissati dall​’Unione europea. “La presenza di arsenico e fluoro nelle acque di comuni insistenti su territori vulcanici è un fatto naturale connesso alla composizione degli stessi terreni”, spiega l​’Assessore ai Lavori Pubblici, Antonio De Santis, che aggiunge: “Grazie a questa apparecchiatura testata in via sperimentale, saremo in gradi di riportare i livelli sotto i limiti consentiti dalla legge e, tramite la limitata miscelazione delle acque nelle condotte, tali livelli si abbasseranno anche nelle acque dell​’acquedotto ​’Fiora​’”.
Nelle scorse settimane, infatti, la Regione Lazio e la Asl RmF avevano individuato concentrazioni di arsenico e fluoruri eccedenti i parametri previsti dalla Direttiva Europea n. 98/83 negli acquedotti ​’Fiora’ e ​’Lega’ e, a titolo precauzionale è stata predisposta un​’ordinanza (tutt’ora in vigore) che sconsigliava l​’uso potabile dell​’acqua nelle zone specifiche servite dall​’acquedotto (Rinascente, Vigna di Valle, San Celso, via di valle Foresta e via Settevene-Palo) per i minori di 14 anni e le donne in gravidanza.
L​’assessore De Santis ha poi annunciato che, nonostante i valori delle due sostanze nelle acque della ​’Fiora​’ potrebbe non rendere necessaria la realizzazione di un intervento come quello che si sta realizzando per la ​’Lega​’, l​’Amministrazione sta valutando l​’acquisto di un sistema di filtraggio di ultima generazione da installare anche nei pozzi della ​’Fiora​’, così da garantire al massimo la salvaguardia della qualità delle acque potabili.

Fonte/Autore: Comune di Bracciano